Grida silenziose

Aiutatela, vi prego,
dannata dal peso di ombre e passato,
è sfortuna perdersi in quei labirinti.
Sventura dell'anima,
pianto di occhi stanchi e svuotati.
Erba amara e salata in bocca,
non le permette di parlare
Aiutatela, vi prego,
soffoca, impedita nel respirare vita pura,
agoniszzante tra paure scure, fredde e nascoste.
Dolore l'affligge,
grida irrompono nella mente
straziano la pelle che sanguina.
Non sente più nulla oltre il silenzio.
Aiutatela, vi prego,
è smarrita, non trova direzione da camminare.
E' foglia e vento che la sospinge.
E' acqua che piange sulla terra.
Le catene logorano i suoi vestiti.
Nuda cerca di rinascere dalla sua morte.
Aiutatela, vi prego,
vuole vivere.

0 commenti: